Home Il Club Storia del Club

 

 

La nascita dello sci club Val Carlina trova le sue radici nella grande passione per lo sci che alcuni ragazzi dei primi anni Sessanta (Edoardo e Giorgio Gherardi, Umberto Guerini, Lorenzo Carpani, Adriano Pasquali, Angelo Castagnoli, Fausto Farneti) hanno trasmesso al gruppo che si sarebbe formato da lì a poco.

Nel novembre del 1964 nasce lo sci club Vidiciatico, sezione della locale polisportiva presieduta dal maestro Giovanelli che, in quegli anni, tentava di far scoprire al suo paese l'economia turistica. Nell'anno successivo lo sci club Vidiciatico viene affiliato alla alla Federazione Italiana Sport Invernali.

I primi soci, improvvisati muratori, fabbri e falegnami per rendere agibile e decorosa la prima sede nella cappella a fianco del campanile del paese, sognano e tentano l'avventura di diventare maestri di sci e di poter costituire una scuola ufficiale. Alcuni anni dopo il questo sogno diventa realtà e la Scuola Italiana Sci Val Carlina annovera tra i suoi maestri fondatori Flavio Roda, che diventerà allenatore di Alberto Tomba prima, direttore tecnico della nazionale di sci alpino poi, infine presidente FISI dopo le elezioni federali 2012.

In seguito il Club organizza campionati di vari livelli con grande successo e, nel 1969, dalla fusione con l'ALP LIZZANO, principalmente votato allo sci da fondo, nasco lo SCI CLUB VALCARLINA. Il primo presidente del neonato club è Bruno Cappelli. Due anni dopo la presidenza passa a Raffaello Montalegni che rimarrà alla guida dello sci club fiano al 1986.

Sono gli anni più intensi della vita e della crescita dello sci club, e della stazione del Corno alle Scale.

Ne 1976 lo Sci Club Val Carlina organizza la sua prima manifestazione nazione di sci alpino: la COPPA CORNO ALLE SCALE di slalom gicante.

Due anni dopo, 1978, il club organizza i Campionati Regionali dove, sul grandino più alto del podio di categoria, sale un ragazzo di nome Alberto Tomba.

Parallelamente, in questo periodo si mette in luce un atleta locale, Maurizio Marcacci, che anni dopo diventerà allenatore della squadra nazionale femminile di gigante e speciale.

Gli anni '80 rappresentano l'inizio dell'avventura internazionale nell'organizzazione delle gare: culminerà nel 1985 con al finale di Coppa Europa maschile e femminile.

In questo periodo lo sci club Val Carlina raggiunge il massimo storico di affiliati, circa seicento.

Negli anni '90 si susseguono diversi presidenti (Angelo Castagnoli, Giuliano Betti, Pietro Antoni, Guido Guidi) che riescono ad organizzare eventi importanti come gare di Coppa Europa, gare Fis, e la finale nazionale dei Giochi della Gioventù.

Negli anni successivi la sede si trasferisce nei locali attuali, quelli dell'ex scuola elementare di Vidiciatico, Marcello Paganelli è alla guida del club e parallelamente si rafforza la collaborazione nell'organizzazione gare con altri sci club fuori provincia che fanno comunque base al Corno alle Scale: lo sci club Valdisieve e lo sci club Alfonsine. Parallelamente tra le file dello Sci Club si distingue Lucia Capitani, chiamata poi a far parte della squadra regionale prima e ad allenare le giovanili del club poi.

Oggi, 2012, lo sci club Val Carlina è prossimo al cinquantenario: un traguardo importante per una società che ora come allora fa dell'attività e della promozione prima, dei risultati agonistici poi, l'arma vincente per avvicinare giovani e non a questo stupendo sport.

 


Powered by Fgproject. Designed by: joomla templates vps Valid Savona and Italia.